Flavescenza Dorata – Ricerca e Lotta obbligatoria

La Flavescenza Dorata (FD) è una malattia che colpisce la vite ed è provocata da un fitoplasma che vive nei vasi floematici della pianta ospite oppure all’interno dell’insetto vettore, lo Scaphoideus titanus Ball , un cicadellide di origine nordamericana. Lo scafoideo, nutrendosi della linfa di viti infette, acquisisce il fitoplasma e lo trasmette ad altre viti, propagando in modo epidemico la malattia. Il vettore rimane infettivo per tutta la durata della sua vita. La flavescenza dorata può anche essere trasmessa per innesto e attraverso l’uso di materiale vivaistico infetto. La malattia è molto dannosa poiché incide sulla produzione fino ad annullarla. Per contrastare la malattia sono stati definititi rigidi protocolli fitosanitari a livello nazionale (DM 31/05/2000) e della regione Piemonte (DD 89/06, DGR 43-5489/13, DGR 44-5490/13, DD 387/14).

Il Consorzio di Tutela e Valorizzazione Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese DOC, a partire dal 2015 ha affrontato le problematiche dovute alla presenza della Flavescenza Dorata nei vigneti nel Canavese attraverso due tipi di azioni sinergiche:

– attivazione di un progetto pilota nell’ambito dell’attività di monitoraggio e vigilanza svolta dal Settore Fitosanitario della Regione Piemonte

– finanziamento, con contributo della Fondazione della Banca d’Alba e del Canavese, dello studio “Flavescenza dorata  e il suo vettore Scaphoideus titanus Ball nelle aree viticole del Canavese: diffusione, epidemiologia e gestione” affidato al Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari  Università degli Studi di Torino nella persona del Prof. Alberto Alma.

Utilizzo della Denominazione d’Origine Caluso-Canavese e Carema:

– Compiti del Consorzio di Tutela e Legislazione

D.M. 16 dicembre 2010 – costituzione e riconoscimento Consorzi Tutela vini DOC-IGP (file pdf)

D.M. 21 Luglio 2011 – Linee guida programmi di vigilanza vini DOP-IGP (file pdf)

– Richiesta di utilizzo del riferimento nell’etichettatura, nella presentazione o nella pubblicità di un prodotto composto, elaborato o trasformato, alla DOP/IGP ai sensi dell’art.20 commi 6 e 7 del Decreto Legislativo n. 61/10.

D.Lgs n. 61 del 08 aprile 2010 (file pdf)

Art. 20 D.Lgs n. 61 del 08/04/2010 (file pdf)

– Modulo per la richiesta di utilizzo delle DOP

La richiesta è gratuita con validità annuale a partire dalla ricezione del modulo di accettazione della richiesta da parte del Consorzio (file pdf)